Feeds:
Articoli
Commenti

La copertina!

Eccola, realizzata per il libro da Guido Scarabottolo (www.scarabottolo.com).

Primo_cover

In arrivo…

http://www.galluccihd.com/index.php?c=scheda_bibliografica&id=630

idp

Letteratura in HD

Un annetto fa, dopo aver letto il romanzo Molto forte, incredibilmente vicino di J. S. Foer, sono andato a cercare il DVD della trasposizione cinematografica, diretta da Stephen Daldry. Ho trovato il film più coinvolgente – più vicino – del libro e la cosa, da fanatico della parola scritta, mi ha scioccato. Ha spalancato nella mia testa degli interrogativi.

Mi ha fatto pensare ad alcune delle letture che più mi hanno appassionato negli ultimi anni. L’American Psycho di B.W. Ellis, D.F. Wallace (soprattutto Infinite Jest e Caro vecchio Neon ), Molto forte, Incredibilmente vicino di J. S. Foer, Il Peso della Grazia di Christian Raimo. Tutte queste hanno in comune una grande abilità dello narratore di utilizzare la narrazione in prima persona per riprodurre con una risoluzione impressionante lo sguardo/voce e – di conseguenza – l’interiorità del protagonista di turno. È tutta letteratura che ti fa vedere i personaggi come Incredibilmente Vicini. Letteratura in HD.

Foer mi accompagna nell’elaborazione del lutto del piccolo Oskar Schell raccontandomi i suoi pensieri, le sue razioni, le sue manie, volontarie e involontarie, con una precisione di dettagli superiore a quella con cui io conosco il mio stesso dolore o quello delle persone a me care. Costruisce una gigantografia 10:1 del bambino. Lo stesso fa Ellis con le ossessioni di Patrick Bateman, Wallace nei monologhi del ciccione dentro Infinite Jest, Raimo con la narrazione del tormento da abbandono che soffre il suo Giuseppe.

continua

Presentazione

GIOVEDÍ 5 GIUGNO – ORE 18.00

ACILIA LIBRI e MULTIMEDIA

via L. Antomelli, 6 – 00125 Acilia (ROMA)

Presentazione del libro di

MAURIZIO COTRONA

MALAFEDE

«Malafede, un romanzo necessario, aggrappato con le unghie al presente eppure anche lieve e inquietante come una profezia».

Marco Lodoli, la Repubblica

«Cotrona è talmente bravo a raccontare che quando si arriva per la prima volta a Malafede si ha la netta sensazione di un dejà vu».

Lauretta Colonnelli, Corriere della sera

«In Malafede avviene una metamorfosi dei sentimenti, del cuore – un suo diversificarsi – che è narrata con molta delicatezza ma anche con molta incisività. E questo fa il bello del libro».

Antonio De Benedetti, CultBook Continua a leggere »

Thesis!

Ho firmato un contratto di rappresentanza con l’agenzia letteraria Thesis Contents. Non sono capace di barcamenarmi con gli editori e sono felice di essere dentro questa scuderia. Incrocio le dita.

Su inchiostrodipuglia un mio vecchio racconto in una versione inedita.

La prima versione era stata pubblicata nell’antologia Un nodo d’acciaio (ExCogita editore).

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.